Fatevi un favore e andate a provare File://maniac!

File://maniac nasce in forma embrionale durante la Global Game Jam 2019. Nei mesi successivi i ragazzi del team Born Frustrated Studio decidono però di espandere il concept, ripulire alcune imperfezioni e pubblicare gratuitamente il loro lavoro. Dal mio punto di vista il giovane team italiano non poteva compiere scelta migliore. Il loro lavoro infatti, nonostante la durata di pochi minuti, impatta immediatamente sul giocatore donandogli sensazioni e impressioni più che positive. Le ragioni di ciò sono da riscontrarsi in un comparto artistico di pregevole fattura e un’idea di gameplay solida, semplice e a suo modo unica.

File://maniac è a tutti gli effetti un thriller d’introspezione dalle tinte cyberpunk. Calato in un mondo in bilico tra Blade Runner, Neuromante e Minority Report il giocatore veste i panni di un investigatore privo di alcun background. Il nostro scopo è chiaro quanto misterioso: investigare su un caso del quale nulla sappiamo. Parlando con uno dei ragazzi del team mi è stato detto chiaramente che l’assenza di elementi narrativi è dovuta all’assenza di un budget e quanto vedremo è l’incipit di una narrazione nella loro testa ben più stratificata e articolata. Nonostante ciò i pochi scenari e i pochi elementi a schermo dimostrano amore e conoscenza del genere trattato. L’indagine prenderà una decina di minuti al giocatore ma portata a termine un buon colpo di scena allungherà l’esperienza per coloro che vorranno vederne il vero finale. Finale che non vi svelo ma che ho trovato riuscito e ben posto al servizio di un racconto breve e privo di dialoghi. La conclusione infatti mi ha fatto venir ancora più voglia di vedere cosa hanno in serbo per noi questi giovani ragazzi.

All’ottimo comparto visivo in pixel art si affianca un sound design semplice quanto pulito e puntuale. I suoni sono perfettamente in tema e inseriti nei momenti giusti. La colonna sonora che ci accompagnerà per i livelli riesce a calare il giocatore nel mood proposto dal team dando l’idea di trovarsi effettivamente in quella realtà futuristica e distopica che i fondali accennano. L’insieme di tutti questi elementi dimostra quindi un progetto solido e una voglia di curare, seppur in assenza di fondi, ogni dettaglio. Ciò dona al progetto una direzione precisa e genera nel giocatore la voglia di scoprirne di più.

L’elemento cardine del progetto è sicuramente il gameplay. I minuti imbastiti dal team Born Frustrated Studio si prefiggono infatti lo scopo di mostrarci l’ipotetico cardine di una produzione più corposa e longeva. Il sistema è semplice quanto intuitivo e stimolante. Gli enigmi andranno infatti risolti esplorando le cartelle contenenti i file di gioco. Lo strumento viene messo nelle mani del giocatore in maniera guidata e lineare. Nel non esserci alcuna interfaccia in-game, poichè non hanno avuto tempo e budget per realizzarla, riescono a rendere infatti molto user friendly la navigazione delle cartelle stesse. Ciò, a detta di uno dei ragazzi del team, comporta un’eccessiva alienazione ed estraniazione del giocatore che si trova a sovrapporre al gioco una cartella esterna. Mi sento di confermare le sue preoccupazioni ma in dose minore. Non ho mai sentito il peso del dovermi muovere fuori dai confini di File://maniac e il finale ha retroattivamente scansato buona parte di tali sensazioni. Si può quindi affermare tranquillamente come la proposta sia gustosa e se espansa potenzialmente impattante.

In conclusione mi sento di invitarvi a provare File://maniac e lasciare numerosi feedback al team. Le idee ci sono e la cura nel realizzarle sarebbero capaci di convincere qualsiasi giocatore. Nella sua semplicità e nella sua brevità il lavoro dello studio indipendente colpisce e a non provarlo farete solamente un torto a voi stessi.

https://born-frustrated.itch.io/filemaniac?fbclid=IwAR2VkFkIVNbRNpSy_rILv_-JVwuVUoiTUoCrG30-sZRoE-xWLITmO1Lt7cY

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...